Prodotti di Tendenza

Super Fibra + Unlimited Wind 46,97 35,97
Super Fibra Wind 36,98 25,98
Tim Unica 49,90 39,90
Tim Super Fibra 39,90 29,90
One Plus Business Vodafone 65,00 55,00
One Net Business Vodafone 50,00 40,00
Internet Business Fastweb 40,95 30,95
Fastweb Business Class 45,95 35,95
Internet Unlimited + Tv 45,90 37,90
Internet Unlimited 38,90 27,90
Home / Casa / Come posizionare correttamente il router wi-fi a casa e a lavoro

Come posizionare correttamente il router wi-fi a casa e a lavoro

Come già scritto in uno dei precedenti articoli ( esattamente questo qui ) per chi utilizza la connessione wi-fi, o senza fili che dir si voglia, la posizione del router è fondamentale per ottenere performance di navigazione migliori. In questo nuovo articolo lo staff tecnico di CheRisparmio.it vi darà i migliori consigli per un corretto posizionamento del router in casa o in un piccolo ufficio o negozio.

Anzitutto per cominciare bisogna capire quali sono gli ostacoli che peggiorano il segnale wi-fi del nostro router.

La potenza del segnale wireless dipende da una serie di accorgimenti da adottare affinché non si perda in parte o addirittura completamente la potenza del segnale wi-fi. Bisogna ricordare che il router diffonde il suo segnale in tutte le direzioni ed è per questo motivo che è utile osservare una serie di accorgimenti e azioni per far sì che il segnale sia sempre performante e a disposizione di tutti i dispositivi che ne richiedono la connessione. Questi che descriveremo di seguito sono alcune dei fattori che incidono negativamente sul segnale wi-fi del vostro router:

  • ripetitori di segnale analogici. Sono dei dispositivi ormai poco diffusi, ma sono quelli più dannosi per il wi-fi in quanto degradano il segnale del router anche se non ci sono trasmissioni attive. Consigliamo di spegnerli o non utilizzarli per niente.
  • dispositivi senza fili. Al giorno d’oggi ci sono innumerevoli dispositivi che funzionano wireless o senza fili come tastiere, stampanti, mouse, cuffiette, cordless…insomma ce ne sono decisamente un tot. Tutti questi dispositivi creano interferenze sia tra di loro che al segnale wi-fi appunto. Il nostro consiglio è quello di tenere spenti questi dispositivi o comunque lontani dal vostro router wi-fi.
  • forno a microonde. Sono elettrodomestici che interferiscono con la banda dei 2,4Ghz che è quella che utilizza la maggior parte dei router wi-fi. Di conseguenza quando è in funzione disturba il segnale del wi-fi. Fortunatamente oggi sono in vendita dei router dual-band cioè che utilizzano due frequenze cioè la 2,4 Ghz e la 5 Ghz che è meno utilizzata e quindi più libera da interferenze.
  • bluetooth. Anche questa funzionalità utilizza la banda 2,4 Ghz per cui anche questa tecnologia può influire negativamente sul segnale del router wi-fi. Il nostro consiglio è quello di utilizzare o un router dual band o dove non sia possibile spegnere l’opzione bluetooth durante l’utilizzo della rete internet.
  • cavi della corrente. Molti non lo sanno ma i cavi della corrente hanno una certa percentuale di dispersione, soprattutto se sono vecchi e se sono per così dire “volanti”. Per la loro composizione i cavi ostacolano le varie bande di frequenza che sono presenti in una determinata zona della casa o del posto di lavoro. Per cui non installate il vostro router vicino ad ammassi di cavi o comunque dove ci sono molti fili volanti.
  • muri e altri suppellettili. Per quanto possa sembrare scontato, la presenza di ostacoli come muri, mobili o altri suppellettili influiscono sul corretto funzionamento della connessione senza fili. I materiali che influiscono di più sul segnale sono il cemento armato, i vetri spessi, metalli vari, mattoni, legno…

Per maggiori informazioni sui nostri servizi contattaci in chat o nella sezione Contatti del sito cliccando qui

Allora come devo posizionare il router?

Ovviamente dopo aver visto quali sono gli ostacoli che influenzano negativamente il segnale wireless, cerchiamo ora di capire in che modo posizionare gli apparecchi router affinché il segnale sia ottimale:

  • Come prima cosa bisogna posizionare il router il più vicino alla presa telefonica da cui riceve il segnale sorgente e al centro della casa/luogo di lavoro. La posizione dovrebbe godere di una buona “visibilità” di tutti gli ambienti della casa o comunque di quegli spazi dove sono presenti i dispositivi che utilizzano la connessione wireless.
  • Collocate il router in posizione verticale, in modo da dissipare il calore che si crea con l’utilizzo del dispositivo: il calore accumulato durante l’attività del router potrebbe comprometterne il corretto funzionamento.
  • Cercate di tenere il router ad almeno un metro di altezza da terra, quindi di posizionarlo su un mobile, con le antenne (laddove siano presenti) piegate a 90° l’una con l’altra. L’ideale sarebbe quello di posizionare il router al di sopra dell’altezza delle persone ma non troppo vicino al soffitto.
  • Ricordatevi sempre di tenere il router distante da possibili ostacoli che ne offuschino la “vista”.

Seguendo questi pochi passaggi siamo certi che riuscirete a migliorare la qualità del vostro segnale wi-fi. Considerate che anche la tipologia di connessione (ADSL, VULA, Fibra) condiziona la velocità di internet e anche l’utilizzo di apparecchiature un po’ vecchie. Qui potete trovare qualche nostro consiglio per le offerte internet attualmente più veloci del mercato.

Buona navigazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
X